Quantcast

Fiera, Fi e Lega attaccano il sindaco

Mattia Margaroli e Fabio Rolfi replicano alle dichiarazioni di Emilio Del Bono riguardo al polo dell'Eib. «Gli imprenditori interessati non mancano».

«Il sindaco non può permettersi dinegare all’aula di riunirsi su un tema, Del Bono si muova nel suo ambito di competenza. A regolare i lavori del Consiglio è il presidente, non il primo cittadino». Così Mattia Margaroli, capogruppo di Forza Italia in Loggia, replica alle dichiarazioni del sindaco Emilio Del Bono sulla Fiera, rilasciate mercoledì 5 marzo.
Il primo cittadino aveva in sintesi chiuso le porte alla Fiera, registrando la volontà in tal senso della Camera di Commercio e di Aib.
A Margaroli, riguardo al diritto di portare il tema in Consiglio, dà ragione proprio il presidente Giuseppe Ungari: «Un quinto dei consiglieri possono richiedere la convocazione dell’assemblea municipale per affrontare un tema specifico. Da regolamento, entro venti giorni, la richiesta deve essere attuata».
A chiedere un confronto consiliare sul futuro del polo fieristico bresciano non è solo Fi, ma anche la Lega e X Brescia Civica. Molto probabile a questo punto che il confronto venga fatto, e la data più papabile è il 25 marzo. «Nelle linee programmatiche votate dal Consiglio, Del Bono sosteneva la valorizzazione del polo fieristico in vista di Expo 2015. Qui non solo mancano chiarezza istituzionale e politica, ma quello che assolutamente non vogliamo è che Brescia sia l’unica città del nord Italia senza Fiera».
Le critiche della Lega invece arrivano dal Pirellone, per bocca del vicecapogruppo  Fabio Rolfi. «Non mancanogli imprenditori interessati a proseguire con le rassegne fieristiche: se il sindaco non fosse impegnato a lavarsene le mani, li incontrerebbe».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.