Quantcast

Fenaroli, Pgt multicentrico a doppia velocità

Il comitato Al Lavoro con Brescia lo scorso 19 dicembre ha depositato una variante del piano di governo del territorio. Proposte sull'housing sociale, il centro e le periferie.

(red.) Pensare alle strategie future senza, però, dimenticare le necessità immediate dei cittadini. Il comitato “Al Lavoro con Brescia”, che sostiene l’assessore alla Casa Marco Fenaroli, ha le idee chiare su cosa proporre per la realizzazione di un Pgt in grado di soddisfare le esigenze della città. Nella variante proposta lo scorso 19 dicembre, infatti, i membri del comitato hanno proposto un progetto ambientale lungimirante, più sostegno alla vita sociale dei quartieri periferici, magari con l’ausilio delle stazioni Metrobus come fulcro di eventi o attività, e una valorizzazione del centro storico, con un aiuto ai commercianti e un sostegno ai residenti.
Fenaroli e i suoi, inoltre, chiedono più spazio per l’housing sociale, prolungando il progetto di Sanpolino proprio per questo scopo. Servono, poi, dei servizi in grado di rispondere alle aspettative urbane attuali, senza escludere alcuni progetti nel comparto manifatturiero, partendo proprio dal recupero dei siti industriali dismessi come fucine attrezzate e organizzate a realizzare idee industriali innovative. Tutto ciò sarà possibile solo con la valorizzazione del trasporto pubblico, e una maggiore integrazione tra gomma, rotaia e trasporto privato. Fondamentale, dunque, sarà la conclusione dei parcheggi scambiatori della metropolitana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.