Quantcast

Bordonali e Rolfi restano in Consiglio comunale

Nessuna incompatibilità fra i due ruoli istituzionali rivestiti in Regione e in Loggia. Gli esponenti della Lega misurano i primi passi insieme con l’opposizione.

(red.) Hanno incarichi istituzionali in regione, ma questo non impedisce a Fabio Rolfi  a Simona Bordonali di entrare in Consiglio comunale  a Brescia. Per il momneto, dunque, non ci sarà nessun passaggio di consegne in Loggia e i due esponenti della Lega Nord (il primo consigliere e la seconda assessore alla Sicurezza al Pirellone) non lasceranno il posto ai primi due non eletti alle ultime amministrative.
L’obiettivo è quello di misurare i primi passi insieme con l’opposizione in giunta, poi si vedrà. Se ci sarà un avvicendamento, ha anticipato l’ex presidente del Consiglio comunale, avverrà dopo l’estate. Almeno, per quanto riguarda Bordonali, mentre l’ex vicesindaco sembra proprio intenzionato a mantenere entrambi gli incarichi, quello in città e quello in Regione. Il motivo è legato al numero di preferenze raccolte da Rolfi alle elezioni che ne hanno fatto il più votato in Loggia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.