Quantcast

Mompiano, primi passi verso il parco agricolo

Martedì la Giunta ha approvato la procedura di Valutazione ambientale strategica in vista dell'acquisizione definitiva dell’area da 1,2milioni di mq nella valle.

(red.) Mompiano avrà il suo  parco agricolo? I primi passi sono stati fatti. Martedì la Giunta ha approvato la procedura di Valutazione ambientale strategica in vista dell’acquisizione definitiva (a titolo gratuito) da parte del Comune di Brescia dell’area da 1,2milioni di mq dopo la manifestazione di interesse dimostrata dal proprietario, l’azienda agricola Calina che manterrà comunque un’area di 130 mila mq per la propria attività.
L’amministrazione, in cambio, concedereà i diritti edificatori in due zone della città, in via Triumplina e in via Passo dello Stelvio.
La Loggia, se tutto procederà come auspicato, diventerà titolare di un’area verde che si aggiungerà a quella della zona della polveriera, già acquisita (250mila mq).
Qui sorgerà un parco agricolo comunale all’interno del parco delle colline di Brescia (Plis).
Il capogruppo del Pdl Roberto Toffoli si è tolto qualche sassolino dalla scarpa, polemizzando sia con il Pd sia con l’associazione Ganri de Mompià che aveva  dire nè al Pd nè agli Gnari de Mompià che paventavano una cementificazione della zona e lamentavano uno scarso interesse dell’amministrazione per l’area. A ribattere alle affermazioni di Toffoli è stato Gigi Fondra dei Gnàri dè Mompià (e anche candidato con il Pd per Emilio Del Bono) il quale ha voluto rimarcare che sebbene la notizia del parco agricolo vada incontro alle aspettative dell’associazione, tuttavia la concessione dei diritti di urbanizzazione va, ancora una volta, ad insistere su aree agricole anziché su quelle dismesse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.