Quantcast

Ex Eib, si va verso l’accordo con il Comune?

Immobiliare Fiera e Loggia avrebbero trovato un accordo: la cessione della struttura all'amministrazione dopo i lavori di restauro. A breve la convenzione in Consiglio.

(red.) Il Pala Eib è ad una svolta. Come annunciato dal sindaco di Brescia Adriano Paroli nella conferenza di fine anno, il “ciambelllone” si appresta ad avere una nuova vita.
Proprietaria della struttura è l´Immobiliare Fiera che dopo avere presentato in comune il progetto definitivo e avere pubblicato un bando di gara da 4,5 milioni di euro attende che l’operazione possa avere corso.
Comune e Immobiliare Fiera si riuniranno per discutere il progetto che prevede la cessione del palazzetto alla Loggia (valore 2,9 milioni di euro) dopo averlo ristrutturato (lavori per 4,8 milioni), invece di realizzare opere di urbanizzazione ritenute non prioritarie, ovvero il collegamento tra la Fiera e la zona industriale Girelli e il nuovo svincolo sulla tangenziale ovest (valore complessivo 7,5 milioni).
Per il “la” alla nuova convezione, sul tavolo ci sono alcuni punti ancora da dirimere: come la presenza di un’area a destinazione commerciale (circa 5mila metri quadrati) a cui ne verranno aggiunti altrettanti. Intervento che potrebbe far storcere il naso a qualcuno in Loggia. Entro la fine di gennaio la convenzione dovrebbe essere portata alla discussione in Giunta, quindi il via ai lavori, stimati in 15 mesi di intervento.
La struttura verrà completamente rimodernata, con un’attenzione particolare al risparmio energetico. Una volta concluso l’intervento il palazzetto avrà a disposizione 4mila posti per il pubblico. Spazio che sarà destinato allo sport, ma anche a concerti ed eventi di vario genere-
al basket, ma anche a box, spettacoli, concerti, eventi.
A favore dell’intervento anche il pd che ha sempre privilegiato la strada del recupero del “ciambelline “ dell’Eib piuttosto che il mega progetto della cosiddetta Cittadella dello Sport a San Polo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.