Quantcast

Omb: cresce il fatturato e l’interesse dall’estero

La partecipata al 100% del Comune di Brescia sarebbe nelle mire di società dell'Est asiatico e inglesi. Ma per il direttore Valerio i risultati possono migliorare ancora.

(red.) L’interesse per Omb international viene da lontano e la società partecipata al 100% dal comune di Brescia, oggetto mercoledì di una seduta della Commissione Partecipate, sarebbe entrata nelle mire di imprenditori del Sud Est Asiatico ed inglesi.
Questo, almeno, quanto emerso nella riunione in Loggia, dove i vertici dell’azienda hanno illustrato i bilanci  ed il fatturato, passato dai 9 milioni di euro del 2009 ai 39 del 2011, con un margine operativo di 2,7 milioni.
E’ stato anche ipotizzato che, nel caso di una cessione (il comune deve mettere mano alle alienazioni per restare “virtuoso” come impone il Patto di Stabilità), il valore di mercato potrebbe aggirarsi sui 20 milioni di euro.
Per gli esponenti di Pd ed Udc un’ipotesi da non scartare aprioristicamente anche se, come evidenziato dal direttore generale dell’azienda, Paolo Valerio, Omb potrebbe ritagliarsi un ulteriore margine di miglioramento. I tempi, quindi, non sarebbero (ancora) maturi per una cessione della partecipata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.