Quantcast

Statuto, il centro-destra lascia

Più informazioni su

Dimissioni in blocco della minoranza contro la proposta sulle circoscrizioni.


(red.) Dimissioni in blocco per i consiglieri comunali di centro-destra che partecipano alla commissione Statuto del comune di Brescia. Quest'oggi, dopo una serie di avvisaglie, è definitivamente arrivata la spaccatura tra maggioranza e opposizione sulla proposta di riforma delle circoscrizioni cittadine, promossa dall'assessore al Decentramento Claudio Bragaglio (Ds).
La minoranza di Palazzo Loggia, concorde sulla necessità di cambiare le regole per gli organismi decentrati e sulla riduzione da nove a cinque, è però sempre stata contraria ad un piano da approvare prima delle prossime elezioni amministrative della primavera 2008. La Casa delle Libertà, inoltre, premeva per dare maggiore autonomia decisionale ed economica agli organismi di governo delle circoscrizioni.
Bragaglio, nonostante alcuni membri della commissione abbiano abbandonato la riunione, ha continuato a spiegare il proprio progetto alla sola maggioranza. La proposta sarà discussa in consiglio comunale il prossimo 8 ottobre.

Ecco i dimissionari: Arcai Andrea (An), Di Mezza Fausto (FI), Orto Nicola (Udc), Galli Cesare (Lega Nord Padania Libera) e Petriccione Giovanni (Liberaldemocratici).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.