Elezioni Provincia, interrogazione centrodestra: “Presto la data, o a rischio il 70% dei sindaci”

Brescia. “Abbiamo presentato un’interrogazione al presidente della Provincia di Brescia per sapere in che data intenda convocare e svolgere le prossime elezioni per il rinnovo della Presidenza, che nel mese di ottobre giungerà alla sua naturale scadenza. Lo abbiamo fatto per un motivo semplice: più tempo si aspetta per indire queste elezioni, più è concreto il rischio di vedere esclusi circa il 70% dei sindaci bresciani per una mera questione normativa”, annunciano con una nota i consiglieri provinciali dei gruppi di centrodestra.
“La norma che prevede il requisito necessario dei 18 mesi di mandato di fatto è un vincolo che potrebbe impedire a oltre due terzi dei primi cittadini bresciani di essere tenuti in considerazione per il ruolo di presidente della Provincia, complice anche l’eredità del turno elettorale 2019″ proseguono gli esponenti del centrodestra. La questione quindi non riguarda né avvantaggia questo o quel partito, ma il sistema di regole a cui tutti facciamo riferimento in politica: la democrazia. Come si potrebbe definire ‘democratico’ un procedimento che, per un cavillo burocratico, esclude in maniera aprioristica ben 145 sindaci su 205?”
“Noi crediamo che queste elezioni si debbano svolgere nella maniera più inclusiva nei confronti dei sindaci e soprattutto rispettosa della democrazia, della rappresentanza e della stessa istituzione Provincia”, prosegue il documento. “La stessa Unione delle Province d’Italia ha chiarito la propria posizione in merito: pur non proponendo un election day, ha comunque esposto il problema dovuto a questa norma e ribadito che la decisione è tutta nelle mani del presidente Alghisi. Confidiamo che saprà cogliere la bontà di questa nostra iniziativa, che non vuole essere una polemica ma un sollecito trasparente nell’interesse dei tanti amministratori del territorio bresciano e soprattutto dei cittadini: gli uni tanto quanto gli altri hanno tutto il diritto di conoscere chi potrà ricoprire l’incarico dell’istituzione Provincia di Brescia. È a loro che va data una risposta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.