Quantcast

La Provincia tira le somme e guarda al 2022

Approvato il bilancio 2022 dell'ente provinciale con 109 milioni di risorse (la maggior parte statali) messe a disposizione del Pnrr.

(red.) Si è svolta giovedì 9 dicembre l’ultima seduta del Consiglio provinciale di Brescia, in cui è stato approvato il bilancio del 2022 ed è stato dato il via libera al Piano triennale delle opere.
I numeri: il documento mette a disposizione 109 milioni di investimenti, suddivisi tra investimenti per la messa in sicurezza di infrastrutture come ponti e viadotti (ne sono stati individuati 21) e la riqualificazione ed ampliamento degli edifici scolastici, per i quali lo stanziamento previsto è di 62 milioni di euro.

Le risorse sono attingibili dal Pnrr (Piano nazionale ripresa e resilienza), ma, essendo statali, vanno spese con tempistiche contingentate, pena la perdita dei fondi messi a disposizione. E’ il caso dell’efficientamento energetico (20 milioni le risorse del Governo) di 14 scuole bresciane che va completato entro agosto 2022.
Altro capitolo le minore entrate tributarie legate all’emergenza sanitaria in corso (la stima è che aumentino il prossimo anno), in calo anche le entrate da sanzioni, metà delle quali non vengono incassate, i 46 milioni e 960mila euro da versare al Governo per il risanamento del bilancio statale.

 

 

 

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.