Quantcast

Prefettura, Simeone lascia l’incarico e si trasferisce a Lodi

Il capo di gabinetto della prefettura di Brescia, dopo 32 mesi di attività, lascia il Broletto per assumere il ruolo di viceprefetto vicario nella cittadina lombarda.

(red.) Lascia il Broletto per assumere l’incarico di viceprefetto vicario a Lodi. Stefano Simeone, capo di gabinetto della prefettura di Brescia, saluta Brescia e dopo 32 mesi di attività svolta in Prefettura, assume un nuovo ruolo, restando in Lombardia.
“Sono stati 32 mesi intensi, appassionati, durante i quali ho avuto modo di apprezzare la tenacia e un naturale spirito di sacrificio di persone che, a qualunque livello, agiscono quotidianamente con l’unico e primario obiettivo di assicurare il bene comune, in qualsiasi situazione” scrive Simeone nel saluto ufficiale. “E ho potuto anche verificare, soprattutto nel periodo pandemico, proprio come il servizio pubblico, se vogliamo renderlo seriamente proficuo, debba sempre più sganciarsi dai ruoli e propendere verso la professionalità, le competenze armonizzate sempre dall’universale buon senso, perché quando ti trovi davanti ai problemi mai sorti prima, sono queste ultime che ti possono soccorrere. La provincia di Brescia, nella sua interezza, è bellissima. Ecco perché, con diverso ruolo ovviamente, ambirò a tornarci”, ha concluso Simeone.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.