Quantcast

Depuratore del Garda: “La Provincia di Brescia contro la nomina del commissario”

Il presidente Alghisi e alcuni consiglieri si sono incontrati con il prefetto Visconti. Appello ai parlamentari bresciani perché difendano il lavoro fatto a livello locale. Chiesto un incontro a Roma.

(red.) Si è svolto nelle scorse ore a Palazzo Broletto un incontro sul tema del Depuratore del Garda. Erano presenti il prefetto Attilio Visconti, nel ruolo di commissario, il presidente della Provincia Samuele Alghisi, i consiglieri capigruppo Massimo Tacconi e Marco Apostoli e il consigliere delegato al Ciclo Idrico, Giovanbattista Sarnico.
“E’ emersa”, ha dichiarato Alghisi, “la contrarietà della Provincia di Brescia alla decisione presa dal governo di incaricare un commissario che in tempi brevi debba decidere dove collocare il depuratore del Garda; una decisione tardiva, che non tiene conto del lavoro portato avanti dalla politica bresciana, che era arrivata a una sintesi importante”.

Per questo, annunciano in Provincia, partiranno le richieste formali di un tavolo interistituzionale con i parlamentari bresciani e di un incontro urgente con il presidente del Consiglio dei ministri, o un suo delegato, e membri della conferenza dei capigruppo.
“Chiediamo il rispetto delle istituzioni”, dice ancora Alghisi. “Inviteremo i parlamentari bresciani, che ci hanno sostenuto nella mozione presentata dal consiglio provinciale (delibera n. 8 del 30 novembre 2020) a difendere il lavoro portato avanti fino ad ora dalla politica bresciana e ad opporsi, insieme alla Provincia di Brescia, alla decisione del governo che di fatto annulla il ruolo fondamentale del consiglio provinciale di collegamento con i territori. Contiamo di poter essere ricevuti al più presto a Roma per un sereno confronto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.