Quantcast

Provincia torna ad assumere: 30 addetti in tre anni

Mercoledì il Consiglio a palazzo Broletto ha approvato vari interventi. Il referendum sull'acqua sarà senza quorum. E altre risorse per impianti sportivi.

(red.) Mercoledì 29 agosto a palazzo Broletto a Brescia si è svolta una seduta del Consiglio provinciale che ha approvato una serie di interventi. A partire dalle assunzioni nel personale che può aumentare dopo quattro anni di blocco. Il presidente dell’ente Pierluigi Mottinelli ha comunque sottolineato che si tratta di numeri ridotti rispetto alle esigenze, ma utili per i conti dei settori più a rischio. Saranno trenta i dipendenti assunti nel triennio 2018-20 tramite il concorso o la mobilità, di cui 12 nel 2018, altri 9 nel 2019 e così come sul 2020. Numeri, però, lontani rispetto ai 784 addetti operativi nel 2014 e diventati 373 in quattro anni.

Durante la seduta è stato anche presentato ufficialmente il referendum consultivo sull’acqua pubblica del 18 novembre. La sfida sarà soprattutto per l’affluenza, anche se non ci sarà il quorum. Dopo la consultazione popolare, sarà l’assemblea dei sindaci a dare la parola finale anche per evitare le infrazioni europee che al momento coinvolgono 64 Comuni bresciani. Infine, sono stati annunciati una serie di investimenti per costruire o completare gli impianti sportivi di base su tutta la provincia. Dopo il bando triennale 2016-18 già chiuso, vengono stanziati altri 350 mila euro (fino a 500 mila, se ci saranno risorse). In particolare, 150 mila per i Comuni che hanno meno di 5 mila abitanti e che non hanno fatto richiesta del bando precedente e gli altri 200 mila per i paesi più grandi. Le domande saranno aperte da settembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.