Quantcast

Acqua pubblica, referendum il 18 novembre

E' arrivata firma del presidente della Provincia Mottinelli sul decreto di convocazione con cui concedere il voto. Campagna informativa dal 14 settembre.

Più informazioni su

(red.) I bresciani saranno chiamati al voto domenica 18 novembre per il referendum consultivo sull’acqua pubblica per la gestione del servizio idrico integrato che sarà in corso fino al 2045. In pratica, tutti i residenti della provincia dovranno votare se intendono avere una gestione interamente pubblica, oppure con l’ingresso di privati come prevede Acque Bresciane. Lunedì 27 agosto è arrivata la firma sul decreto di convocazione da parte del presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli che mercoledì con il Comitato per l’Acqua Pubblica darà il via ufficiale alla data.

Lo stesso comitato era nato nel marzo del 2017 e a giugno di quell’anno era stato depositato il quesito del referendum che i bresciani si troveranno di fronte nell’urna. “Volete voi che il gestore unico del servizio idrico integrato per il territorio provinciale di Brescia rimanga integralmente in mano pubblica, senza mai concedere la possibilità di partecipazione da parte di soggetti privati?”.

In seguito 55 Comuni avevano dato l’assenso e il Broletto ha quindi stanziato 1 milione di euro. Dal comitato fanno sapere che la campagna di comunicazione inizierà il 14 settembre, giorno in cui sarà mostrato come una gestione interamente pubblica dell’acqua potrebbe essere sostenibile. E gli stessi proponenti del referendum chiedono ai Comuni di rispettare l’esito del voto, anche con un impegno scritto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.