Quantcast

Tpl, verso una rivoluzione nelle linee degli autobus

Il futuro, secondo la Provincia, vedrà sempre più spostamenti verso la città sui treni. E arriva anche un servizio di bus Sant'Eufemia-aeroporto Ghedi.

Più informazioni su

(red.) In Provincia di Brescia si sta lavorando a una sorta di rivoluzione del trasporto pubblico locale e contando sul fatto che per entrare in città il mezzo preferito sarà sempre più il treno da buona parte del territorio. Nel momento in cui ci sarà una linea tra Brescia e la fiera di Montichiari, diversi autobus che partono da Mantova potrebbero fermarsi proprio fino a Montichiari e da qui sui mezzi suburbani. Per il consigliere provinciale Diego Peli ci saranno corse ogni 25-30 minuti e mantenendo alcune sperimentazioni già attive, come la navetta di Sirmione liberando il centro dai veicoli privati.

Nel frattempo da aprile partirà un nuovo servizio di autobus dalla stazione di Sant’Eufemia verso l’aeroporto militare di Ghedi per i 1.500 addetti. E’ legato al prolungamento della linea LS033 di Apam da Brescia verso Carpenendolo, ma solo quelli verso Castenedolo si fermeranno a Ghedi dal 4 aprile. Al momento, dal lunedì al giovedì, c’è un servizio di bus da Brescia Sant’Eufemia alle 7,05 verso l’aeroporto alle 7,19 e un altro alle 16, ma non nei weekend. Insomma, l’obiettivo per il futuro è approdare a Brescia solo con i mezzi su ferro. Una strada che sta seguendo la Brescia-Iseo con il potenziamento e sulla Brescia-Desenzano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.