Quantcast

Provincia, tagliati gli affitti onerosi

Il Broletto rescinderà le locazioni di uffici al Crystal Palace e all'Inail, per un valore annuo di 530mila euro.

(red.) Il piatto piange, le casse del Broletto sono sempre più in crisi, i debiti ammontano a 425 milioni di euro e la Provincia di Brescia decide di tagliare le spese onerose e considerate inutili.
Sono le prime mosse della Provincia 2.0 guidata dal neopresidente Pierluigi Mottinelli.
La scure si abbatte sui quattro piani con 28 posti auto affittati dal Broletto al Crystal Palace: valore del canone annuo 400mila euro per gli assessorati all’Innovazione, Patrimonio e Edilizia scolastica.
Uffici che non saranno più ospitati a Brescia Due, così come verranno abbandonati anche i due piani del settore Lavoro attualmente all’Inail, che, sommati ai locali detenuti in affitto al Crystal, fanno lievitare l’esborso annuale  a 530mila euro complessivi.
Troppi, secondo Mottinelli che punta il dito anche contro «l’inerzia amministrativa degli ultimi 15 anni». Ora il Broletto nella versione secondo la legge Delrio deve provvedere a eliminare i rami secchi e alla razionalizzazione delle risorse e degli addetti. Le locazioni, ha spiegato il numero uno in broletto, verranno disdette nei prossimi giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.