Quantcast

Suona la campanella per la Provincia

Venerdì 13 giugno l’ultimo Consiglio provinciale, domenica lo stop ufficiale. Fine della Provincia per come le conosciamo. Oggi Molgora scioglie riserbo.

(red.)Ufficialmente, l’ultimo giorno di vita della Provincia, almeno per come la conosciamo, è domenica 15 giugno. Nello specifico, però,  dopo l’incontro previsto per venerdì 13 giugno, il consiglio provinciale di Brescia non si riunirà più.
In base a quanto stabilito dalla legge Delirio, le amministrazioni provinciali elette dai cittadini vengono ora sostituite da sindaci e consiglieri comunali.
Per il momento, sembra che il Governo abbia tempo fino all’8 luglio per formulare i decreti attuativi che stabiliranno chi, tra Municipi e Regioni, prenderà in carico le diverse responsabilità lasciate “scoperte” dal declassamento dell’ente.
Tra le mansioni della “nuova Provincia” si conteranno: tutela dell’ambiente e pianificazione territoriale, pianificazione dei servizi di trasporto, pianificazione della rete scolastica, sviluppo strategico del territorio.
Per quanto riguarda Brescia, comunque, anche e proprio per facilitare questo cambiamento, tra venerdì 13 e lunedì 16 giugno dovrebbe avvenire la nomina del commissario da parte della Prefettura.  Sempre che Daniele Molgora, che tra poche ore scioglierà il riserbo, non accetti l’incarico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.