Quantcast

Provincia, nuova asta per A4 Holding

Si riapre la vendita delle quote della ex Serenissima.Il valore delle azioni è sceso molto. Molgora: “Abbiamo più respiro dalla Regione”. Dubbioso il Pd.

Più informazioni su

(red.) La Provincia di Brescia non si arrende. E ci riprova. Sono di nuovo in vendita le azioni ai “A4 Holding”, ex Serenissima, ancora in cerca di acquirenti dopo l’asta dalle temperature artiche del 12 giugno.
Nonostante quanto affermato dal presidente Daniele Molgora, secondo il quale le ultime novità sul patto di stabilità arrivate dal Pirellone, renderebbero un po’ meno urgente la vendita lasciando, fra l’altro, aperto uno spazio per temporeggiare se le offerte non dovessero essere considerate soddisfacenti, dunque, si procede col progetto. Lunedì 21 luglio è stata approvata dalla commissione Bilancio e Partecipazione, con l’astensione di Pd e Giulio Arrighini (Lega Padana Lombarda), la delibera per la partita della nuova gara per l’alienazione, che verrà discussa giovedì 25 luglio dal consiglio provinciale.
Confermata la decisione di alienare la quota bresciana, il 4,7%, in un unico lotto con quelle di Verona, Bergamo, e Camera di Commercio di Bergamo, arrivando, complessivamente, al 12,6% del capitale sociale. Rispetto a quanto previsto dalla prima gara, però, l’incasso che il Broletto ricaverebbe dalla cessione sarebbe sceso da 45 a 33milioni di euro. Perplesso il Pd, che sottolinea anche le scarse possibilità di “fare un passo indietro” nella vendita, essendo coinvolti anche altri enti. Da parte sua, Molgora ha dichiarato che il valore, minimo, delle azioni potrebbe salire una volta valutato l’interesse del mercato. Sì, a meno che anche quest’asta non vada di nuovo deserta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.