Quantcast

Debiti e Patto di Stabilità: in vendita le quote di A4?

E' una delle ipotesi al vaglio della Provincia, la cui esposizone nei confronti di fornitori ed enti è pari a 33milioni di euro. Ma c'è il rischio che l'asta vada deserta.

(red.) Come recuperare risorse in tempi di Spending review? Un interrogativo e un problema pratico cui le amministrazioni locali devono fare fronte, spesso sforbiciando spese e mettendo mano alle alienazioni.
E così è anche per la Provincia di Brescia che parrebbe intenzionata a cedere la partecipazione in A4 per mantenere il patto di stabilità e pagare i debiti verso le imprese e gli enti locali.
Un’operazione che è però subordinata all’asta di vendita (prevista per febbraio) che, se andasse deserta, non risolverebbe la situazione debitoria del Broletto.
Il punto della situazione è stato fatto mercoledì in commissione Bilancio: secondo la relazione tecnica presentata in aula dal responsabile dell´area risorse, Dario Fenaroli, l’esposizione dell’ente è pari a  33,194 milioni, di cui 21,891 milioni verso imprese e11,303 milioni verso enti pubblici.
Il Broletto punta a recuperare risorse per 45 milioni di euro dalla cessione della partecipazione in A4 e 10 milioni da altre alienazione.
I dubbi dell’opposizione riguardano un’eventuale mancata cessione delle quote che porterebbe inevitabilmente l’ente a mancare il patto di Stabilità e le conseguenze che ne deriverebbero.
Per il capogruppo Pdl, Diego Invernici la Giunta sta operando per alienare il patrimonio e, laddove di sua competenza, innalzare le imposte, proprio per cercare di rispettare i vincoli del Governo, ricordando anche che, a Roma, in tesoreria di Stato, restano “congelati” quasi 200 milioni di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.