Quantcast

Trasloco concluso per tutti gli uffici

Più informazioni su

    palagiustizia.jpgTrasferite le competenze dalle vecchie sedi a quella di via Lattanzio Gambara.

    (red.) Buone notizie per la giustizia bresciana. Le operazioni di trasloco di tutti gli uffici giudiziari nel nuovo Palazzo di Giustizia di via Lattanzio Gambara sono, infatti, concluse nei tempi e con le modalità previste. Gli uffici della Corte di Appello, della Procura Generale, del Tribunale di Sorveglianza, del Tribunale Ordinario e della Procura della Repubblica sono ormai pienamente operativi all’interno del nuovo stabile.
    Attualmente sono in fase di programmazione i badge per consentire l’idoneo utilizzo del sistema del controllo degli accessi e delle fermate degli ascensori. Seguirà, poi, il collaudo degli impianti speciali, delle recinzioni di sicurezza e dei raggi x di cui al progetto ministeriale. Sono inoltre in fase di collaudo i lavori per garantire la copertura della telefonia mobile in tutto il palazzo, ascensori compresi.
    Rimangono da eseguire, come illustra la nota stampa del comune di Brescia, la fornitura della segnaletica e delle tende, entrambe di competenza del ministero e per le quali è in corso l’espletamento delle gare; si presume l’inizio dei lavori per il mese di settembre. "L’amministrazione ha inoltre provveduto" ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici Mario Labolani, "all’espletamento della gara per la concessione congiunta di un locale al piano terra e di un locale al quinto piano ad uso bar. La ditta aggiudicataria predisporrà l’arredamento e si presume che per il mese di ottobre i bar siano aperti". 
    Rimangono anche da eseguire una serie di piccoli interventi quali la modifica di alcune aperture, l’inserimento di nuove porte, l’installazione di apparecchi elimina code, le nuove gabbie nelle celle, e alcune opere richieste dai vari uffici al fine migliorare il funzionamento delle attività giudiziarie.
    Inizieranno nella seconda metà di agosto i lavori per la sistemazione del piazzale d’ingresso esterno, con la realizzazione della recinzione, dei due cancelli carrai e di uno pedonale così come richiesto dalla commissione di manutenzione degli uffici giudiziari.
    Si prevede inoltre, sempre su richiesta della commissione e previa autorizzazione della Soprintendenza ai beni artistici e storici, lo spostamento della statua di Zanardelli dalla vecchia sede della Corte di Appello di via San Martino Della Battaglia al piazzale di ingresso del nuovo immobile.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.