Scuole superiori, valzer di presidi

Più informazioni su

gambarabs.jpgLasciano i dirigenti dei più importanti istituti cittadini: il Gambara e l'Itis.


(red.) Il tradizionale giro di valzer dei presidi, in preparazione dell'anno scolastico 2009/2010, coinvolge stavolta anche alcuni dei più importanti istituti scolastici superiori di Brescia.
Al Gambara, ex istituto magistrale e ora liceo linguistico, umanistico e psicopedagico, una delle scuole con il maggior numero di iscritti in tutta Italia, va in pensione il preside Graziano Melzani. Al suo posto è stata nominata Giulia Coppini, già dirigente del IV circolo didattico (materne ed elementari) di Brescia.
Anche il preside della seconda scuola bresciana per numero di studenti, l’Itis Castelli, va in pensione. Al posto di
Angelo Alioto, arriverà Luigi Guizzetti.
Si ritira pure
Ester Romano Di Vieto, preside dell’Ipc Sraffa, che viene sostituita da Alessandro Dutto, ora all’Istituto comprensivo di Iseo ma in distacco sindacale per lo Snals. Allo Sraffa andrà quindi un preside incaricato o un reggente.
Era proprio un reggente, il preside dell’Arnaldo
Salvatore Lo Manto, a guidare il liceo scientifico Calini durante il distacco al ministero dell’istruzione del titolare Gaetano Cinque, che era membro della commissione per il progetto di riforma delle superiori. Ma da settembre Cinque rientra a scuola e torna nel suo ufficio del Calini.
Va in pensione anche la preside dell’Ipc Golgi di BresciaDue,
Piera Galeri, che viene sostituita dal direttore didattico di Verolanuova Ercole Melgari.
Al Liceo artistico
Maffeo Olivieri è stato confermato l’incarico annuale per Venceslao Boselli, che sostituisce il titolare Franco Ferrante, distaccato all’Ufficio scolastico provinciale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.