Quantcast

Giovedì in Conservatorio un concerto degli studenti del corso di fiati storici

(red.) Ultimo appuntamento della Stagione concertistica 2020-2021 organizzata dal Conservatorio di Musica ‘Luca Marenzio’, il prossimo concerto avrà per cause di forza maggiore un programma differente rispetto a quello inizialmente annunciato in cartellone, ma non per questo meno interessante. A chiudere la rassegna, infatti, saranno chiamati gli studenti dei corsi di fiati storici, che non solo eseguiranno musiche antiche, barocche e classiche con strumenti dell’epoca, ma presenteranno anche gli strumenti stessi e illustreranno il programma, in modo da offrire un ascolto più consapevole al pubblico in sala.
Il concerto si svolgerà giovedì 9 dicembre 2021 alle ore 18.30 (con orario quindi differenziato rispetto al tradizionale orario serale delle 21). a Brescia nel Salone Pietro da Cemmo del Conservatorio (piazzetta A. Benedetti Michelangeli, 1).
Protagonisti saranno Giovanni Battista Graziadio, Raffaele Benedetto, Paula Pinn, Matteo Bonfatti e Philipp Schaub al fagotto barocco, e Francesco Spendolini, Pasquale Pecora, Andrea Agrati e Leonardo Pietromaria Aloi al clarinetto storico. Maestri accompagnatori saranno Riccardo Mancasola al clavicembalo e Giovanni Mandonico all’organo.
Oltre ai grandi nomi della storia della musica quali Bach, Mozart e Beethoven, il programma prevede l’esecuzione di autentiche curiosità, quali ad esempio il concerto per quattro fagotti “La Phénix” (datato intorno al 1738) del francese Michel Corrette (oggi pressoché dimenticato, ma all’epoca piuttosto conosciuto, se non altro come autore di numerosi metodi di prassi esecutiva – almeno 17), o l’Improvvisazione del pistoiese Giuseppe Gherardeschi, rampollo di una famiglia che per più generazioni svolse un ruolo importante nella vita musicale della città toscana (Giuseppe fu, come il padre e il figlio, maestro di cappella del duomo di Pistoia).
L’appuntamento è ad ingresso libero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.