Quantcast

“Musica: fuoco dell’anima” sabato primo concerto a Santa Giulia

Più informazioni su

    (red.) Primo concerto sabato 9 ottobre alle ore 17 per la rassegna “Musica: fuoco dell’anima” presso l’Auditorium di Santa Giulia in via Piamarta 4.
    Il concerto inaugurale vede protagonista il duo Le Gentil Dame, composto da Camilla Finardi al mandolino, mandola e chitarra e Daniela Santamaura al violoncello, che propone un programma dal titolo “Divertimenti per camera”. I brani proposti sono: Fargere, Sonata n. 1 (Allegro – Minuetto – Presto); G. Leone, Sonata n. 3 (Andante – Allegro – Presto); É. Satie, Gnossienne n. 3; M. Brignone, Luminous per violoncello solo; M. Miletic, Ples per mandolino solo; A. Ferrante, Un tramonto; V. Kioulaphides, Capricho Tropical.
    L’ingresso al concerti è gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili e la fruizione dello spettacolo è consentita solamente al pubblico munito di green pass con obbligo di indossare la mascherina per tutta la durata della permanenza all’interno della sala.

     

    Camilla Finardi ha conseguito il diploma di II livello in mandolino con 110 lode e menzione d’onore al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, laurea in Musicologia presso la Facoltà di Pavia con una tesi sul mandolino presso la Società Filodrammatica di Cremona, Premio Forziati 2013 come migliore allieva di tutto il Conservatorio di Milano. Insegna mandolino presso il Liceo Musicale “Veronica Gambara” di Brescia e presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. Ha collaborato con prestigiosi organici orchestrali e cameristici.
    Daniela Santamaura si è diplomata in violoncello col massimo dei voti presso il Conservatorio di Parigi sotto la guida di Macha Yanouchevskaya e ha conseguito il diploma di II livello in musica da camera al Conservatorio di Palermo.
    Frequenta un master di musica da camera al Conservatorio di Palermo sotto la guida di Bruno Canino. Ha suonato come primo violoncello a Taormina accompagnando la soprano Montserrat Caballé, ha collaborato con la Fondazione del Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra filarmonica del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo, il violoncellista Giovanni Sollima, il fisarmonicista Ruggiero Mascellino, la cantante Etta Scollo, il compositore Marco Betta.
    Ha fondato il Quartetto “Ottava Nota” con cui ha inciso diversi dischi per rinomate case discografiche.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.