“Cartellone sospeso”, un sostegno concreto per i musicisti

Iniziativa dell'associazione Bazzini Consort per garantire un po' di sollievo a molti artisti, in un momento in cui i loro introiti sono pari a zero.

(red.) L’idea del “Cartellone Sospeso” si ispira alla tradizione napoletana del “caffè sospeso”, usanza virtuosa di lasciare una tazzina di caffè già pagata al bar per chi non può permettersela. In questo caso l’idea del “sospeso” è applicata a un ambito inusuale, cioè alla musica e precisamente a un “cartellone” musicale, con i nomi degli interpreti, dei solisti, dei direttori d’orchestra, i programmi dei concert. Un cartellone che crea aspettative, fissa appuntamenti, stabilisce ritmi di incontro: un bene essenziale per molti, per i quali la cultura è bisogno imprescindibile, una piacevole abitudine per altri, in ogni caso qualcosa che adesso manca: non strettamente vitale, all’apparenza, ma in realtà indispensabile per il proprio equilibrio e il nutrimento della propria interiorità. Qualcosa che ridà forza e vitalità… come un caffè appena servito.

Sappiamo tutti quanto quest’anno ci siano mancate tante belle cose, fra le quali la cultura, il teatro, la musica. Suonare però per qualcuno è vita, è passione, ma è soprattutto lavoro. E se i musicisti hanno potuto continuare a coltivare musica dentro casa, quel che invece non hanno potuto fare davvero quest’anno è stato lavorare. Certo, le condizioni sanitarie lo hanno imposto e lo impongono tuttora, ed è giusto che sia così. Ma le conseguenze per il mercato del lavoro culturale sono pesantissime, in un panorama che, in particolar modo per la musica classica, presentava gravi difficoltà già prima della pandemia.

L’Associazione Bazzini Consort, per evitare conseguenze ancora più gravi di quelle che tutti abbiamo già subito a causa della pandemia in atto e delle misure di contenimento che ne sono seguite, lancia così l’idea di un “Cartellone Sospeso”, che consenta di progettare una ripartenza, anche se in un tempo che non può ancora essere stabilito con certezza: ripartenza di musica, concerti, lavoro.
Il calendario musicale conta a oggi 13 concerti dell’Orchestra Bazzini con la collaborazione di 23 interpreti di calibro internazionale i quali, con spirito di solidarietà, in una sorta di ideale passaggio di testimone, hanno garantito la loro partecipazione gratuita a favore del progetto. In questo modo si punterà a coprire e riconoscere fin da ora ai giovani strumentisti classici 1000 giornate di lavoro che saranno realizzate con la ripresa delle esibizioni dal vivo.

Il Cartellone Sospeso prevede quindi un’importante manovra d’emergenza: l’idea è quella di anticipare ora a chi ne ha più bisogno il pagamento di prestazioni professionali che verranno realizzate poi appena possibile. Così facendo sarà possibile non solo garantire un minimo di sollievo a molti musicisti, in un momento in cui i loro introiti sono pari a zero, incentivandoli a tenere duro e resistere fino alla fine di questa pandemia, ma anche invertire la prassi troppo spesso in uso, per cui i musicisti frequentemente si trovano a svolgere una prestazione e dover aspettare il pagamento mesi e talvolta anche anni.
Questa volta succederà il contrario: non sarà il musicista già in difficoltà a doversi fidare, ma il pubblico a credere in lui corrispondendogli un anticipo per prestazioni che verranno rese quando sarà possibile farlo; la realizzazione dei concerti previsti sarà poi occasione di lavoro anche per gli altri musicisti che suoneranno all’interno del progetto, che saranno invece retribuiti, come sempre, dopo le produzioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.