Quantcast

Brescia, festa della Musica da record

Per tutta la giornata di sabato 20 giugno ci saranno 60 palchi, 3 mila musicisti e 600 gruppi iscritti. La sera al parco Gallo Masini e Golino.

festa musica brescia(red.) Ogni angolo di Brescia ospiterà la Festa della Musica nella giornata di sabato 20 giugno. Il programma della seconda edizione prevede 3 mila artisti, sessanta palchi e 600 realtà coinvolte. Il centro storico, i dintorni della Domus Salutis, alla Casa d’Industria, istituto Fatebenefratelli, Canton Mombell e nei luoghi periferici risuoneranno le note. La direzione artistica è curata da Jean-Luc Stote e si è partiti la mattina in piazza Paolo VI con gli studenti del liceo Calini. Sempre in piazza Duomo nel tardo pomeriggio fino a mezzanotte suoneranno Daniel Adomako, Ottavia Brown, Marydolls, Corimè e Paletti.
Si inizia a suonare già di mattina anche in piazza Vittoria e dove dalle 18 ci sarà spazio per Greta Gray, Newdress e Cronofobia. Altri luoghi saranno il corso Sant’Agata per un palco solidale dedicato all’Amazzonia per “Two of Us”, Onlystones, Umba Rivarola e Joe Damiani a partire dalle 22. Musica anche in piazza Tebaldo Brusato dalle 14,15 con il funk e la sera alle 22,30 Dellino Farmer e il dj set Mekis e “Claudia is on the Sofa”. I Dead Candies, Kaufman, Rebel Music, Van Cleef Continental, Don Turbolento e Alessandro Sipolo saranno in corso Zanardelli insieme a Edipo e Giuradei. Alla Cascina Parco Gallo, dopo un programma di appuntamenti, alle 21,30 canterà l’ospite speciale Marco Masini con i “Cambiomusica” e a seguire Alfredo Golino.
Note di ogni genere anche in piazza San Domenico, via Nino Bixio, Giardini Falcone di via dei Mille, piazza Arnaldo, Torre della Pallata con il jazz, in Tebaldo Brusato con il blues, world music alla stazione e genere rap al centro commerciale Freccia Rossa. Altri spazi saranno quelli di via Chiusure, Lamarmora, Piave, Costalunga, Campo Marte e Borgo Trento. Alcuni eventi della rassegna rientrano anche nel “Magafest” del centro sociale Magazzino 47 in via Industriale e dove dalle 17 si potrà ballare lo ska, reggae, afro e techno e poi vari musicisti da Milwook a Narcovand’agio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.