Annie Hall e Fabrizio Moro, il rock è italiano

Sul palco della Latteria Molloy il gruppo indie bresciano, mentre a Rezzato il protagonista è il cantautore romano. Ma i live del venerdì non finiscono qui.

(red.) Si scalda il venerdì sera sui palcoscenici sonori di città e provincia. Il weekend comincia al teatro Ctm di Rezzato, in via IV Novembre 91, che alle 21 apre i cancelli per il concerto di Fabrizio Moro (biglietti in prevendita Ticket One e Point Ticket: 13 euro, alla cassa 15 euro. Info: 030.2791881). Il cantautore capitolino, di ritorno dal Water Rats di Londra, presenta i brani del disco «L’inizio», dato alle stampe nel dicembre 2013.
Un nome ispirato ad un pellicola di Allen, con un suono inglese ma assolutamente bresciano. Sono gli Annie Hall, formazione indie rock tra le più consolidate della scena locale, attesi venerdì alle 21 dal vivo alla Latteria Artigianale Molloy di viaDucos 2 a Brescia (ingresso con tessera Arci 2014 e contributo di 5 euro). In apertura tocca invece al quartetto folk rock The (Re)Union Freego, mentre la coda della serata è affidata ai due «poeti dell’elettronica» Luca Barachetti (ex Bancale) ed Enrico Ruggeri (ex Hogwash).
Altro appuntamento con il rock  è quello della rassegna «Quattro venerdì a Saltuaria», la festa organizzata nell’aula magna Martin Luther King in viaDogane6, a Palazzolo sull’Oglio (ingresso libero). Si comincia alle 21.30 con i franciacortini The Credo, band stoner dalle melodie flautistiche, seguiti dai Nana Bang!, progetto psyco-pop di Andrea Fusari (voce, chitarra, ukulele, synth e tastiere) e Giuseppe Mondini (percussioni, toys, macchine).
Per quanto riguarda il jazz, il protagonista indusso è sicuramente Luciano Poli, in concerto con Luca Rossi all’organo Hammond e Valerio Abeni alla batteria alle 21,30 presso la birreria «Vecchia Praga», in contrada Pozzo dell’Olmo 38 in città (ingresso libero). Il trio proporrà alcuni classici del jazz, pezzi di Wes Montgomery, Pat Martino, Django Reinhardt
e brani dello stesso Luciano Poli, che è anche insegnante di chitarra all’associazione musicale «Altrosuono»come Valerio Abeni.
Serata jazz anche al Caffè Letterario «PrimoPiano», in via Beccara 10, tra piazza Loggia e piazza Paolo VI. Alle 21,30 sul palco saliranno la cantante Elisabetta Manganelli e il chitarrista Michele Paoletti che propongono standard jazz e bossa nova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.