A2A, slitta il progetto per la nuova sede in via Sostegno

Più informazioni su

Brescia. L’obbiettivo è quello di realizzare una nuova sede di A2A, la multiutility dei comuni di Brescia e Milano, in via Sostegno, in città, ma le tempistiche ancora non sono state determinate e la costruzione del nuovo stabile sarà vincolata al più ampio progetto di riqualificazione della zona sud della stazione ferroviaria.

Il Comune di Brescia ha intanto fornito all’azienda alcune indicazioni su come sviluppare il piano nell’area dismessa oramai da decenni: innanzitutto la creazione di un auditorium in grado di accogliere fino a mille persone, una struttura che in città ancora manca, in secondo luogo il parcheggio multipiano previsto dovrà prevedere posti destinati all’utenza pendolare, mentre l’altezza della torre dovrà eguagliare quella degli altri edifici già presenti.

La sede di via Sostegno sarà “di rappresentanza” per A2A, mentre “Calore e Servizi” e “Ambiente” resteranno in via Lamarmora. A seguito delle modifiche imposte dalla Loggia, il progetto, del valore di 50 milioni di euro, verrà integrato e la definizione dello stesso slitterà al prossimo autunno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.