Quantcast

“Fuori cassonetto”: battaglia di civiltà con Vanessa Ferrari

Aprica ed il Comune di Brescia hanno arruolato la campionessa olimpica in una campagna di sensibilizzazione ed educazione al corretto conferimento dei rifiuti.

(red.) Lotta ai rifiuti abbandonati fuori dal cassonetto. La lancia, con una campagna a tappeto che coinvolge anche la campionessa olimpionica di Ginnastica Vanessa Ferrari, Aprica, di concerto con il Comune di Brescia.

Sono infatti 2500 le sanzioni comminate ogni anno a cittadini “inadempienti” al corretto smaltimento e differenziazione dei rifiuti. L’amministrazione comunale ha già installato oltre 100 fototrappole e, a breve, sarà attivata anche la fototrappola mobile, oltre all’operato della Polizia locale, attraverso azioni specifiche mirate a stanare (e sanzionare) i “furbetti del cassonetto”.

Fuori cassonetti

Ma accanto alla repressione (perchè si sa che, colpito nel portafoglio, il trasgressore spesso si ravvede o modera i comportamenti illeciti) si sviluppa anche un’azione di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente e del decoro urbano con una testimonial a cinque cerchi, l’orceana “farfalla” della ginnastica artistica, il cui volto comparirà in una videostory, diffusa sui canali social della ginnasta e di Aprica, che invita a prendersi cura di Brescia.
E ancora: cartellonistica ad hoc in 118 postazioni (paline e fermate autobus) e due gigantografie in via Vallecamonica e via Crocifissa di Rosa.

Non solo: sono stati realizzati graffiti, in prossimità dei cassonetti, che invitano la popolazione a «non essere incivile e a non abbandonare i rifiuti».

La campagna di civiltà nel corretto conferimento dell’immondizia sta già dando i primi risultati, come ha rilevato Aprica: all’inizio dell’anno il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti all’esterno dei cassonetti era del 50%, ora la percentuale è scesa al 30%, di cui il 3% imputabile al malfunzionamento delle calotte.

L’azienda ha anche annunciato che, dal 1° novembre il servizio di ritiro al proprio domicilio di materiale ingombrante sarà possibile una volta al mese e non solo, come in precedenza, una volta all’anno.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.