Quantcast

Acsm-Agam, A2a con altri arriva a quasi il 94%

Nota della società bresciana e milanese sull'acquisto delle azioni con Lario Reti e alcuni Comuni. Le quote saranno pagate agli offerenti entro settembre.

Più informazioni su

(red.) Facendo seguito alla notizia del 7 settembre, data di chiusura del periodo di adesione dell’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria promossa dagli offerenti su 26.264.874 azioni ordinarie di Acsm Agam Spa quotate sul mercato telematico azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana, la società A2a comunicano i dati definitivi. Sulla base dei risultati forniti da Società per Amministrazioni Fiduciarie – Spafid S.p.A., in qualità di intermediario incaricato del coordinamento della raccolta delle adesioni all’offerta, sono state portate in adesione, durante il relativo periodo, 14.221.841 azioni, pari a circa il 54,14% delle azioni oggetto dell’offerta e a circa il 7,2% del capitale sociale per un controvalore complessivo di 35.127.947 milioni di euro.

Si precisa che nel corso del periodo di adesione gli offerenti non hanno effettuato, né direttamente, né indirettamente, acquisti aventi ad oggetto le azioni ordinarie di Acsm-Agam al di fuori dell’offerta. Il corrispettivo dovuto ai titolari delle azioni, pari a 2,47 euro per azione, sarà pagato agli aderenti oggi, venerdì 14 settembre, corrispondente al quinto giorno di borsa aperta successivo alla chiusura del relativo periodo di adesione, a fronte del contestuale trasferimento del diritto di proprietà su queste azioni a favore degli offerenti.

Questi, tenuto conto delle azioni portate in adesione all’offerta e delle azioni di Acsm-Agam già direttamente detenute dagli offerenti con il Comune di Como, Monza, Sondrio e Comune di Varese prima dell’inizio del periodo di adesione verranno a detenere complessivamente 185.300.761 di azioni ordinarie pari a circa il 93,89 % del capitale sociale. In considerazione dell’acquisto da parte degli offerenti di almeno la metà dei titoli, si conferma che sussistono i presupposti per la riapertura dei termini dell’offerta. Tale riapertura – continua la nota di A2a – avverrà entro il giorno di borsa aperta successivo alla data di pagamento, quindi nelle sedute del 17, 18, 19, 20 e 21 settembre. Gli offerenti pagheranno a ciascun aderente un corrispettivo in contanti pari a quello pagato ai titolari delle azioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.