A Brescia smaltiti i rifiuti della Capitale?

L'Ama di Roma, secondo il Corriere, avrebbe contattato A2A chiedendo di bruciare, temporaneamente, la propria immondizia, dopo la chiusura della discarica di Malagrotta.

(red.) Dopo quelli di Bergamo e di Napoli, l’inceneritore di Brescia brucerà anche i rifiuti di Roma?
Secondo quanto riferisce Il Corriere della Sera, a breve, ma “solo” temporanemente, la Leonessa potrebbe essere chiamata a smaltire la ‘monnezza’ della Capitale, a seguito della chiusura, prevista per questo giovedì, della discarica di Malagrotta.
L’ipotesi è stata confermata al quotidiano di via Solferino dal  direttore generale di A2A, Paolo Rossetti. L’Ama, azienda romana municipalizzata, ha spiegato Rossetti, ha contattato la multiutility chiedendo la possibilità di smaltire i rifiuti, in via del tutto eccezionale, per coprire l’emergenza.
Manca però l’ok di Regione Lombardia.
Nel termovalorizzatore di via Codignole entrerebbero 5 mila tonnellate di scarti, a fronte delle 808 mila bruciate ogni anno dall’impianto bresciano.
La proposta verrà discussa questo martedì al Pirellone, ma c’è un punto nettamente a sfavore dell’operazione: la posizione “federalista” del presidente Roberto Maroni, che potrebbe rigettare una richiesta proveniente dalla Capitale. Tuttavia, a fare da contraltare, il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, che, imponendo la chiusura della discarica di Malagrotta (a Roma verrà inaugurato un altro impianto il prossimo 21 apirle) ha anche disposto che, nel frattempo, l’ immondizia romana venga smaltita fuori regione e potrebbe quind anche disporre un decreto d’urgenza per esportare i rifiuti. Brescia è tra le candidate all’operazione, insieme con Bologna e Padova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.