Quantcast

Ubermorgen, quando l’arte denuncia la tortura

03mini.jpgUbermorgen.com – termine tedesco per indicare dopodomani – è un duo di artisti composto da Lizvlx e Hans Bernhard, fondato nel 1999 a Vienna. Presso la Galleria Fabio Paris di Brescia, fino al 7 marzo è in mostra il nuovo progetto dal titolo Superenhanced, sul tema della tortura.


di Laura Baresi

01.jpg
Presso la Galleria Fabio Paris di Brescia, un nuovo progetto degli Ubermorgen.com, dal titolo Superenhanced, sul tema della tortura.
Ubermorgen.com – termine tedesco per indicare dopodomani – è un duo di artisti composto da Lizvlx e Hans Bernhard, fondato nel 1999 a Vienna. Dietro questa sigla si cela una delle identità più enigmatiche, controverse e iconoclaste della contemporanea tecno-avanguardia europea. La coppia di artisti, si muove tra arte concettuale, disegno, software art, pixelpainting, installazioni, net.art, scultura e attivismo digitale.
02.jpg
Il progetto in mostra negli spazi
di Fabio Paris, non ha a che vedere in prima persona con la net.art o con tecniche di hackeraggio, bensì indaga sul tema della tortura e delle nuove tecniche, messe in pratica all'interno delle carceri americane di massima sicurezza ed anche in luoghi come Kandahar, Bagram Airbase e Guantanamo Bay, per preparare i detenuti, tra cui anche molti bambini, agli interrogatori. Sono tecniche di tortura molto violente in certi casi anche di natura psicologica, ma che non lasciano segni evidenti sul corpo.
L'installazione della prima sala, è composta da una serie di immagini patinate tipo still-life ed un video, che ricostruisce i momenti di tortura all'interno del carcere. Sono immagini molto pulite e costruite, senza nessun dettaglio riguardo al luogo e alle persone rappresentate e molto lontane da ciò che comunemente la nostra mente associa a un luogo di detenzione.
03.jpg
Solo in un secondo momento,
prestando maggior attenzione, si capisce che i "detenuti" in questione sono due bambini e che sono legati mani e piedi con delle fascette di plastica. Nella sala successiva è presente il Superenhanced Generator, un progetto web che si basa su un motore di interrogazione intelligente, in grado di comprendere e interpretare le risposte dell'interlocutore, stilando alla fine un documento legale simile a quelli compilati per gli ordini di arresto ed i protocolli di interrogazione.
Il video girato durante il set fotografico presente nella prima sala, ha come suono una risata isterica ed inquietante che fa da colonna sonora a tutta la mostra.

Dal 17-1-2008 al 7-3-2009
Ubermorgen – Superenhanced
Fabio Paris Art Gallery
via Alessandro Monti 13 – 25121 Brescia
Tel. +39 030 3756139
www.fabioparisartgallery.com
info@fabioparisartgallery.com
Orario: dalle 15 alle 19 escluso i festivi

Dall'alto in basso nelle immagini di questa pagina:
Superenhanced Familiarization: S1E2, 2009, Stampa Inkjet su carta, 55x55cm
Superenhanced Familiarization: S3E2, 2009, Stampa Inkjet su carta, 55x55cm
Superenhanced Familiarization: S2E3, 2009,Stampa Inkjet su carta, 55x55cm

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.