Quantcast

Crollo nel cantiere Amazon di Alessandria, la vittima è un 50enne di Chiari

Si chiamava Flamur Alsela. Stava facendo una gettata in cemento quando la soletta sulla quale si trovava e crollata.

Più informazioni su

(red.) Si chiamava Flamur Alsela e abitava a Chiari il 50enne muratore albanese morto nella mattinata di oggi, giovedì 29 aprile, in un cantiere edile per la realizzazione di un polo logistico Amazon in provincia di Alessandria. Altri cinque operai sono stati feriti, uno in particolare sarebbe gravissimo.
Secondo una prima ricostruzione la vittima stava coordinando una gettata di cemento su una soletta alta 10 metri. Per circostanze da chiarire, però, il manufatto ha ceduto uccidendo sul colpo il 50enne, che aveva festeggiato il suo compleanno lo scorso 27 aprile.

 

Si tratta di un incidente terribile”, si legge in una nota ufficiale di Amazon. “I nostri pensieri e le nostre più sentite condoglianze vanno alle famiglie delle persone coinvolte. Restiamo a disposizione delle autorità competenti per qualsiasi necessità”. I Carabinieri della Stazione Alessandria Principale e del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia stanno svolgendo le indagini per chiarire l’esatta dinamica dell’incidente sul lavoro. Lunedì è stato proclamata una giornata di sciopero nel cantiere. La procura al momento ha disposto il sequestro della porzione di costruzione dove è avvenuta la tragedia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.