Quantcast

Cade da impalcatura, non sopravvive

E' spirato Carlo Bonazza, artigiano di 37 anni, caduto da un'impalcatura a Mairano giovedì 9 luglio.

Più informazioni su

    Civile-Bs(red.) Settimana nera per le morti sul lavoro in provincia di Brescia. Nella tarda mattinata di venerdì 10 luglio, si è spento in ospedale Carlo Bonazza, l’artigiano di 37 anni residente a Offlaga che, giovedì, era precipitato da un’impalcatura mentre stava lavorando a Mairano, nella Bassa.
    L’operaio stava lavorando ad alcuni metri di altezza su un’impalcatura in via Zanardelli. A un certo punto, per cause al vaglio dei carabinieri, è precipitato nel vuoto per almeno quattro metri. L’operaio era stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale Civile. Purtroppo è sopraggiunto il decesso.
    Nella giornata di giovedì 9 luglio, a Castelverde, in provincia di Cremona, ha perso la vita il 46enne Hekuran Tufa, residente in città. Il giorno prima, mercoledì. Martedì 7 luglio alla ditta Metalcamuna di via Nazionale a Nadro di Ceto, nel bresciano, intorno alle 18, un operaio di 35 anni, Irid Doci, di origine albanese, è morto mentre stava piegando una lamiera, per una ferita alla giogulare.
    Lunedì, invece, è deceduto un agricoltore di 45 anni di Montichiari, Luigi Mazzotti, per lo scoppio di una cisterna.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.