Quantcast

Morto l’operaio ferito nel cantiere Brebemi

E' spirato al civile di Brescia il 27enne egiziano schiacciato dal coperchio di chiusura del serbatoio di una trivella.

Più informazioni su

    (red.) Non è sopravvissuto alle gravissime ferite riportate nell’infortunio avvenuto nella mattinata di martedì 11 novembre all’interno di un cantiere Bre.Be.Mi. a Brescia.
    E’ spirato al civile di Brescia il 27enne egiziano schiacciato dal coperchio di chiusura del serbatoio di una trivella.
    L’uomo, insieme con un collega, stava verificando il quantitativo di gasolio presente nel motorequando ha inavvertitamente spostato la copertura, molto pesante, che lo ha travolto.
    Trasportato in codice rosso agli Spedali Civili è deceduto dopo poche ore dal ricovero.
    Si tratta della seconda morte bianca in due giorni: lunedì 10 novembre era spirato, dopo una caduta da una decina di metri da un’impalcatura, un operaio 49enne di Provaglio d’Iseo, Ivano Bonetti, che stava effettuando alcuni lavori in un cantiere edile a Pilzone.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.