Quantcast

Centauro ucciso in strada

Più informazioni su

Simone Pennacchi è, morto a due passi da casa.


(red.) Ancora morte sulle strade bresciane. Nel pomeriggio di ieri, a San Polo, in città, c’è stata la dodicesima vittima dell’asfalto a cavallo di una moto,nel Bresciano. Si tratta di Simone Pennacchio, 23enne residente in via Palladio, una delle vie di San Polo nuovo. Il giovane è morto in sella sua motocicletta, una Suzuky 600, a pochi passi da casa. Teatro della tragedia è via Lonati, all’incrocio con via Dei Sanmicheli. In quel punto una Volkswagen Golf guidata da un ventottenne di Parma stava svoltando verso destra, mentre Simone stava viaggiando diritto in direzione della Questura. Per cause ancora tutte da chiarire, tra i due mezzi c’è stato un urto frontale – laterale, con la moto sbalzata violentemente in avanti, facendo letteralmente volare il giovane centauro.
La disperata corsa all’ospedale civile a bordo di un ambulanza del 118, non è servita a salvare la vita del 23enne. Appena giunto al nosocomio cittadino è morto per le numerose ferite toraciche e cervicali che aveva riportato nella caduta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.