Quantcast

Lombardia arancione e rientro a scuola, a Brescia mezzi in più per il Tpl

Il servizio sarà riprogrammato da martedì 13 aprile e a regime dal 15 per soddisfare gli studenti delle superiori.

(red.) Con il ritorno della Lombardia (e del bresciano) in zona arancione da lunedì 12 aprile, una novità attesa dal resto degli studenti e di rientrare – tra le seconde e terze medie e fino alle superiori, seppure dal 50 al 75% – a fare lezione in presenza dopo mesi di didattica a distanza. I numeri bresciani parlano di 26 mila studenti delle seconde e terze medie e 55 mila delle superiori che non vedono l’ora di tornare tra i banchi da lunedì. Questi, dopo che dai giorni successivi alle vacanze di Pasqua sono rientrati gli studenti dagli asili fino alla prima media.

Ma di fronte al ritorno degli altri ragazzi da lunedì, il tema sarà quello del trasporto pubblico, soprattutto per gli studenti delle superiori. “A seguito dei contatti intercorsi con la Prefettura, nella persona del capo di Gabinetto Stefano Simeone e con lo stesso Bonelli – si legge in una nota dell’Agenzia del Trasporto pubblico locale del presidente Claudio Bragaglio – si è ritenuto di riproporre lo stesso schema predisposto tre mesi fa e che ha dato positivi risultati“.

Quindi, vista la necessità di riprogrammazione, il servizio più ampio verrà ripristinato da martedì 13 aprile e sarà a regime da giovedì 15 con l’orario scolastico invernale rafforzato. Questo prevede 100 mezzi in più a causa delle limitazioni alla capienza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.