Quantcast

Brescia, ecco la Mille Miglia 2018. Con novità

Lunedì in Loggia è stato svelato il percorso della nuova edizione della corsa per auto storiche. Dal 16 a sabato 19 maggio per finire con la notte bianca.

(red.) Lunedì 9 ottobre è stata presentata la nuova edizione della Mille Miglia, la rievocazione della gara per auto storiche svolta dal 1927 al 1957 e con il rally dal 1959 al 1961. L’edizione 2018 inizierà mercoledì 16 maggio, una settimana prima del Gran Premio di Monaco di Formula Uno e come di consueto partirà da Brescia (ore 14,30 da viale Rebuffone) per fare il giro di boa a Roma e rientrare all’ombra della Loggia. La corsa sarà disputata in quattro tappe per altrettante giornate, ma invece di partire il giovedì si inizierà con un giorno di anticipo, a mercoledì, per rientrare a viale Venezia sabato 19 maggio. Poi in piazza Loggia la premiazione e la notte bianca.

La prima tappa farà il passaggio a Desenzano e Sirmione, al Parco Sigurtà di Valeggio sul Mincio e a Mantova, Ferrara e Comacchio fino a Cervia-Milano Marittima. Giovedì 17, dopo Pesaro e Repubblica di San Marino, l’attraversamento di Arezzo, Cortona e Orvieto e fino a Roma per la passerella notturna nell’Urbe. Venerdì 18 il percorso dalla capitale resterà invariato fino a Siena. Tra le novità, il passaggio a Lucca e lungo la Versilia. Terminati i lavori di ripristino dell’antica strada, la Mille Miglia potrà percorrere il tratto dell’edizione del 1949, tra Sarzana e il Passo della Cisa. La terza tappa sarà conclusa nuovamente a Parma e da qui il sabato mattina la carovana si rimetterà in viaggio verso Brescia.

Risalendo verso l’arrivo, la carovana della Freccia Rossa attraverserà Lodi, poi alcune prove all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza e verso Bergamo e la Franciacorta. Anche se il sogno è quello di fare tappa a Milano. Nessuna novità, invece, per il regolamento. Le iscrizioni saranno aperte dal 24 ottobre sul sito www.1000miglia.it. Possono essere iscritte le vetture delle quali almeno un esemplare sia stato iscritto alla Mille Miglia di velocità (1927-1957) e in uno dei modelli presenti nell’elenco delle vetture candidabili.

Saranno 440 le vetture ammesse alla corsa: per poter essere selezionate, le auto iscritte dovranno avere almeno uno tra Fiche ACI-CSAI, Htp FIA o ID FIVA. Le iscrizioni chiuderanno alle 23,59 del 4 gennaio. Qui il percorso completo della manifestazione. Nel frattempo mercoledì 11 ottobre il presidente dell’Aci di Brescia Piergiorgio Vittorini andrà a Roma per presentare la candidatura della Mille Miglia a patrimonio mondiale dell’Unesco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.