Quantcast

Martina Stella madrina della Freccia Rossa

Presentata in Campidoglio, la gara di auto storiche fra le novità prevede anche le nuove tappe di Padova e Vicenza, il ritorno a Ferrara, San Marino e all'Arena.

(red.) La Mille Miglia riaccende i motori e torna sulle strade italiane dal 17 al 19 maggio, lungo lo storico percorso Brescia – Roma – Brescia. L’edizione 2012 è stata presentata giovedì in Campidoglio dal presidente del comitato organizzatore Alessandro Casali e dal segretario generale Sandro  Binelli, che hanno annunciato i grandi nomi di quest’anno.
“Anche in questa edizione”, ha assicurato Alessandro Casali, “nonostante la crisi economica, riusciremo a mantenere un elevato livello qualitativo, perché la Mille Miglia è un volano per l’economia del nostro Paese e fiore all’occhiello dell’Italia intera. Negli ultimi anni abbiamo fatto un grande lavoro facendo diventare la Mille Miglia non solo un grandissimo evento sportivo, ma anche una bandiera dell’Italia nel mondo”. A fare gli onori di casa il sindaco di Roma Gianni Alemanno, che ha sottolineato “l’importanza della tappa di Roma, che contribuisce a dare ulteriore visibilità alla città e al suo centro storico. Le auto con la loro evoluzione tecnico-ingegneristica  testimoniano inoltre le radici dello sviluppo industriale del nostro Paese. Una ricchezza che va valorizzata al massimo sia dal punto di vista culturale sia da quello sportivo”.
Anche quest’anno la conferenza stampaè stata l’occasione per presentare la madrina, l’attrice Martina Stella, volto noto del cinema e della televisione. “Sin da piccola”, ha detto l’attrice, “ho sempre sentito molto parlare di questa gara storica. Per me è un onore essere testimonial di un evento storico come questo. Bisogna promuovere un evento come la Mille Miglia, soprattutto in un momento delicato come questo, perchè è un simbolo dell’italianità in tutto il mondo e ne rappresenta l’eccellenza”.
Ma Martina Stella non è l’unica novità di questa edizione. “Quest’anno”, ha spiegato Paolo Binelli, vicepresidente del comitato organizzatore, “ci saranno le nuove tappe di Padova e Vicenza, il ritorno a Ferrara e il passaggio a San Marino e si toccherà nuovamente Verona passando sotto l’Arena. Gli equipaggi infine si confronteranno con nuove prove cronometrate in Umbria, all’andata, e altre prove speciali in Toscana al ritorno”.
Come ogni anno, il fascino della Mille Migliaattrae grandi personalità del panorama sportivo, imprenditoriale e istituzionale. In questa edizione ai nastri di partenza: lo sceicco Mohamed Al Thani, John Elkan Presidente del Gruppo Fiat e sua moglie Lavinia Borromeo al volante di una berlinetta sportiva Fiat 8V costruita, in piccola serie, dal 1952 al 1954. Saranno inoltre presenti al via: Stirlin Moss (storico collaudatore Jaguar e detentore del record assoluto della Mille Miglia percorse i 1600 km in 10 ore e 8  minuti) Norman Dewis partono da Viale Venezia alla guida della Jaguar C-type del 1953. Jochen Mass, ex pilota di Formula e grande appassionato della Mille Miglia, sulla leggendaria “Ali di Gabbiano”, la Mercedes-Benz 300 SL W194 del 1952, che quest’anno compie 60 anni. Tra i partecipanti i vincitori del 2011, Giordano Mozzi e Stefania Biacca, che proveranno a bissare il successo dello scorso anno, questa volta a bordo di una Lancia Astura 1000 Miglia del 1938 del Museo Nicolis di Villafranca.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.