Quantcast

Due nuovi mutui per estiguere i debiti

L'assessore al Bilancio Paolo Panteghini assicura che l'operazione consentirà un risparmio alle casse della Loggia pari a 4,2 mln di euro.

(red.) Sono due i nuovi finanziamenti che il Comune di Brescia ha ottenuto dalle banche per chiudere il debito da 188 milioni di euro, contratto con Cassa depositi e prestiti per la realizzazione della metropolitana leggera.
I due mutui sostituiscono quello precedentemente acceso e sono stati contratti con con Intesa Sanpaolo e Ubi Banca.
Perchè questa operazione? L’assessore al Bilancio in Loggia, Paolo Panteghini, ha spiegato che i finanziamenti sottoscritti dall’amministrazione consentiranno un risparmio alle casse comunali pari a 4,2 milioni di euro, garantendo anche maggiore flessibilità all’indebitamento del Comune.
Per avviare la procedura è stata apportata una variazione di bilancio paria  180 milioni di euro. Una scelta contestata dalla minoranza, che l’ha bocciata, evidenziando il fatto che la Loggia sarà così costretta a pagre una penale da 15 milioni per la chiusura anticipata del prestito, a fronte di un risparmio definito «piuttosto esiguo». La proposta dell’opposizione è quella invece di rinegoziare il mutuo con la Cdp.
L’ex sindaco Adriano Paroli ha anche rimarcato la possibilità di posticipare la vendita delle azioni di Centrale del Latte e di A2A (quest’ultima prevede una cessione del 5% delle quote, fissata a fne dicembre 2014), diversamente, ha sottolineato l’ex primo cittadino, tra due anni, le casse del Comune non avranno risparmi a disposizione e saranno senza dividendi.
L’assessore al Bilancio, con il sindaco Emilio Del Bono, ha sottolineato che, invece, l’accensione dei due nuovi mutui comporterà un risparmio di 4,2 milioni, impegnando la Loggia per i prossimi 22 anni, e dovrà essere ratificata nel prossimo consiglio comunale.
I due nuovi finanziamenti sono stati aperti con Intesa Sanpaolo per un ammontare di 107 milioni (spread all’ 1,58%) e con Ubi Banca per 81 milioni (spread all’1,65%).
Con i dividendi delle due contollate, a fine anno, è sttao spiegato da Panteghini, potrà essere estinto il mutuo precedente contratto con Ubi, senza pagare penali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.