Quantcast

Italia sotto la cappa africana: caldo e afa, ma anche qualche temporale previsioni

Più informazioni su

(red.) “I prossimi giorni saranno decisamente caldi sull’Italia ma in particolare al Sud, dove si prepara una severa ondata di calore africana”, lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: “Per diversi giorni le regioni meridionali potranno toccare picchi di 40°C sulle zone interne, se non anche superiori ai 42-43°C sulla Sicilia. Qualche grado in meno lungo le coste ma con afa elevata e temperature percepite comunque molto alte”.

 

AFA ALLE STELLE, DISAGIO FISICO E NOTTI TROPICALI. Il caldo sarà reso più opprimente anche dall’afa, che risulterà talora elevata in particolare sui settori costieri, nelle grandi aree urbane e in Pianura Padana. Si potranno così comunque percepire 38-40°C anche laddove le temperature massime si fermeranno sui 30-32°C. Non solo, ma con l’accumulo del calore giorno dopo giorno si inizierà a soffrire anche la sera e in prima nottata, questo soprattutto nelle grandi città dove il rilascio di calore sarà più lento e andrà ad interagire con l’aumento dell’umidità relativa delle ore serali. Prestare dunque attenzione al possibile disagio fisico, specie per i soggetti più deboli”.

 

AL NORD TEMPORALI LOCALIZZATI MA VIOLENTI, ATTENZIONE ALLE ALPI. Nel frattempo il Nord Italia risentirà di infiltrazioni di aria più instabile atlantica, che potranno innescare qualche rovescio o temporale anche di forte intensità data la presenza di aria calda e umida. Stato di attenzione in particolare per le Alpi, in primis quelle centro-occidentali, dove saranno possibili improvvisi nubifragi non solo al pomeriggio, ma anche di sera e durante la notte con picchi di oltre 40-50mm in poco tempo e conseguenti criticità. Qualche violento temporale potrà altresì interessare Prealpi e Piemonte, isolatamente la Pianura Padana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.