Meteo, bufera di neve nel bresciano. Fino a oltre 15 centimetri di accumuli

Era stata annunciata e nella notte sono arrivati i primi fiocchi. La perturbazione cesserà nel pomeriggio.

(red.) Era stata annunciata ormai da giorni e dalla notte tra domenica 27 e questa mattina, lunedì 28 dicembre, si sta abbattendo un’intensa bufera di neve anche nel bresciano. Un’evoluzione meteorologica, come detto, già prevista e annunciata dai meteorologi, tanto che tutti i Comuni bresciani, a partire dalla città, hanno preparato e attivato il piano neve con l’uso di mezzi e uomini. Anche sul fronte del trasporto pubblico locale sono previsti dei disagi, dopo che anche le compagnie ferroviarie Trenord e Trenitalia hanno informato i propri viaggiatori del piano di emergenza neve pronto a scattare, con i possibili ritardi e cancellazioni dei convogli.

Su questo fronte la stessa compagnia regionale Trenord aveva annunciato che nella giornata di oggi, lunedì 28 dicembre, ci saranno meno corse rispetto al consueto e tanto da far diramare note dai Comuni per invitare i cittadini a muoversi solo se strettamente necessario. L’associazione Meteopassione.com che tiene conto della situazione anche in tutta la provincia, aveva annunciato il peggioramento delle condizioni meteo, con i primi fiocchi attesi già dalla tarda serata di ieri, domenica. Il peggioramento si muove in tre fasi. La prima, dalla tarda serata a metà nottata, con la neve sarà diffusa su tutto il territorio. Gli accumuli non dovrebbero essere eccessivi in pianura, poiché le precipitazioni saranno generalmente di debole entità. Accumuli più importanti nelle valli.

Una seconda fase – sottolinea ancora Meteopassione.com – tra la metà nottata e il primo mattino di oggi, dove un richiamo mite sud-orientale dovrebbe attutire le precipitazioni in pianura. Sulla pianura orientale e zona Garda sono da attendersi anche episodi di mista o pioggia. In questa fase anche la città di Brescia potrebbe assistere a qualche temporaneo episodio di mista con rialzo termico. Infine, questa mattina la terza fase quando il passaggio del fronte freddo riporterà la neve ovunque, questa volta anche molto intensa. La cessazione dei fenomeni è prevista nel primo pomeriggio. Si prevedono accumuli di circa 10-15 centimetri sulla pianura centro-occidentale, 5-10 centimetri sulla pianura orientale, sopra i 15 centimetri sulle valli e con accumuli più consistenti alzandosi di quota.

Le abbondanti precipitazioni nevose di queste ore non stanno mancando di provocare disagi sulle strade nel momento in cui inizia una tre-giorni di zona arancione dal punto di vista sanitario e con la possibilità di muoversi liberamente nel proprio Comune, oltre alla riapertura dei negozi. Dalla compagnia ferroviaria lombarda Trenord, in tempo reale, fanno sapere di aver cancellato una serie di treni in partenza dalla stazione di Brescia verso Milano Centrale e Bergamo almeno fino alle 10,28. In ogni caso, il fatto che molti stanno ancora trascorrendo le festività natalizie, insieme al fatto che c’è chi potrà lavorare in smart working, i disagi potrebbero essere più ridotti. La situazione è destinata a migliorare nel pomeriggio nel momento in cui l’intensa perturbazione nevosa lascerà le nostre zone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.