Grandine e pioggia: sull’alto Garda allagamenti e danni ai vigneti

Ieri all'ora di pranzo il temporale è durato mezzora, ma ha provocato danni. Anche frane e sottopassaggi allagati.

(red.) Intorno all’ora di pranzo di ieri, mercoledì 1 luglio, si è assistito al delirio nell’alto Garda e verso la Valtenesi a causa di un forte temporale durato circa mezzora, ma che ha provocato numerosi danni tra allagamenti, frane e problemi alle coltivazioni di oliveti e vigneti. In molti casi è stata segnalata la grandine che ha colpito anche nel basso Garda tra Sirmione e Desenzano.

Oltre ai chicchi e ai 75 millimetri di pioggia segnalati sull’alto Garda, a Polpenazze una frana ha portato a chiudere la strada per rimuovere il fango. Un uomo, invece, è stato soccorso alla guida della sua auto rimasta bloccata nel sottopassaggio allagato a Raffa di Puegnago. Disagi segnalati anche a Soiano per una pianta caduta, a Moniga per il sistema fognario che non ha retto e tra Padenghe e Manerba con la provinciale allagata e un ramo caduto su un’auto.

Problemi anche al sottopassaggio di Prevalle, lungo la 45 bis, che si è allagato e riaperto solo dopo oltre un’ora. Qui, tra l’altro, erano stati effettuati degli interventi che forse non hanno funzionato a dovere. Disagi segnalati anche ai Tormini di Roé Volciano e numerosi allagamenti a Cunettone di Salò.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.