Quantcast

Con “Ade” nella morsa del caldo infernale

Durerà almeno fino a giovedì l'ondata di calore portata dall' anticiclone sahariano sulla nostra Penisola. Poi è atteso un drastico cambio delle condizioni meteo.

Più informazioni su

(red.) Si chiama “Ade” (come il mitologico dio degli inferi) ed ha cominicato a far sentire i suoi effetti a partire già da domenica. Stiamo parlando dell’azione dell’anticiclone sahariano che porta tanto sole e caldo un po’ ovunque.
Come già anticipato, anche Brescia sarà al centro di questa prima ondata di calore che, a partire da questo martedì e almeno fino a giovedì porta la colonnna di mercurio fino a 30/33° C, ma con un sensione di caldo percepito che potrà toccare anche i 36°.
Il clima sarà molto caldo ed anche un pò afoso in diverse aree della penisola, dunque piu’ difficilmente sopportabile persino durante le ore serali-notturne, ivi con valori molto miti specie al Centro-Sud.
Cosa ci attende dopo questa settimana? Gli ultimi aggiornamenti meteo indicano  la crescente probabilità di un nuovo drastico cambiamento delle condizioni meteorologiche intorno al 20 giugno, con un calo dei geopotenziali e della pressione al Centro-Nord, grazie all’arrivo di una perturbazione da Ovest che potrebbe segnare la ripresa del trend instabile e temporalesco sulle regioni settentrionali, e a tratti anche su quelle centrali. Associato al maltempo dovrebbe giungere anche un calo termico significativo al Settentrione e poi regioni centrali. Il Meridione invece dovrebbe almeno fino al termine della prossima settimana rimanere ancora sotto l’azione prevalente dell’anticiclone africano, dunque più sole e caldo a tratti intenso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.