Anticipo d’inverno con disagi nel bresciano

Temperature in calo in tutta la provincia. Neve anche in Maddalena. A Castegnato due auto sono rimaste bloccate nei sottopassi allagati a causa della pioggia.

(red.) Temperature a picco nel bresciano per l’ondata di maltempo che si è abbattuta sul Nord Italia.
La stazione Brescia Castello ha registrato una riduzione da 13 a 7 gradi. Sull’Alta Val Camonica è arrivata anche la neve. Imbiancata la zona del Tonale, da Ponte di Legno a Vezza d’Oglio, e il Monte Guglielmo. In Maniva, è stato necessario l’intervento di spazzaneve e spargisale per rendere accessibile la strada. Nel pomeriggio di domenica 28 ottobre è arrivata la neve anche sul Monte Maddalena e in Val Trompia. A Lumezzane, rimandato l’incontro di calcio con il Lecce per neve.
La pioggia, invece, in città e nell’hinterland, ha provocato i primi disagi. Due auto sono rimaste bloccate nel sottopassaggio di via Pianera a Castegnato allagato per l’esondazione di un torrente. Per soccorrere le quattro persone rimaste bloccate sono intervenuti i sommozzatori del Vigili del Fuoco e il 118. La strada è stata bloccata da Polizia e Carabinieri: impossibile accedervi sia da Travagliato che da Roncadelle.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.