Gambara, addio al “dottorone” Antonio Losio

Il medico di base del paese, 64 anni, è deceduto dopo una lunga lotta contro il Covid che lo aveva colpito nel marzo del 2020 e lo aveva minato nel fisico. I funerali martedì alle 10 a Gabbioneta.

(red.) Gambara (Brescia) è in lutto per la morte del dottor Antonio Losio, medico di base, deceduto a 64 anni dopo avere combattuto una lunga e dolorosa battaglia contro il Covid che lo aveva colpito nel marzo del 2020 e lo aveva minato nel fisico.
Il medico, molto amato ed apprezzato nel paese della Bassa, a causa del coronavirus era stato costretto ad andare in pensione nel settembre del 2021.
Noto a tutti con il soprannome di “dottorone”, legato ad una prestanza fisica che non passava inosservata, era molto amato sia per le sue doti professionali che umane.

Dopo la laurea in medicina, aveva iniziato a lavorare come medico di base a Gambara. Impegnato nella sezione locale dell’Avis, di cui fu direttore sanitario dal 1995 al 2015, fondò l’Umab, Unione Medici Agopuntori Bresciani, oltre a svolgere formazione all’Università.
Vasto il cordoglio suscitato dalla scomparsa di Losio che lascia moglie e due figli.
Il sindaco Tiziana Panigara lo ricorda «non solo nella sua veste professionale, ma anche come amico e presenza attiva nel tessuto di tante associazioni».
I funerali sono fissati per martedì 11 gennaio alle 10 nella chiesa di Gabbioneta, con partenza del corteo funebre alle 9,50 dall’abitazione di via De Gasperi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.