Calvisano, addio ad Emilia: la decana della provincia di Brescia

Si è spenta alla casa di riposo Beata Cristina del paese della Bassa la donna più longeva del bresciano. Nata nel 1912, aveva superato due guerre mondiali e, nel 2020, anche il Covid.

(red.) Si è spenta serenamente, a 109 anni, Emilia Rosa Freato, la decana della provincia di Brescia, deceduta domenica mattina alla casa di riposo Beata Cristina di Calvisano.
La donna più longeva del bresciano, e la 27esima in Italia, era nata il 6 giugno 1912 nel paese della Bassa da cui non si è mai allontanata. Ha attraversato indenne due guerre mondiali e anche il Covid, nel 2020, contratto in forma asintomatica.
Madre di quattro figli, aveva sposato il marito Umberto nel 1936 e aveva sempre lavorato nel settore dell’agricoltura. Da alcuni anni era ospite della residenza per anziani dove aveva potuto festeggiare, circondata dall’affetto della famiglia, i suoi importanti genetliaci, fino a che il diffondersi del coronavirus aveva imposto alcune limitazioni ai festeggiamenti.
I funerali di Emilia Rosa sono fissati per martedì 11 gennaio alle 11,30 nella chiesa delle Bradelle di Calvisano.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.