Quantcast

“E-State insieme”, Ceruti (Lega): “Lombardia riparte dopo il lockdown”

Milano. “Regione Lombardia si dimostra una volta di più vicina ai bisogni del territorio, delle famiglie e dei giovani, come sempre con un occhio di riguardo per le fasce più deboli della popolazione. E lo fa riproponendo il bando “E-State insieme” che lo scorso anno ha garantito risorse importanti per molti Comuni ed associazioni che hanno messo in campo iniziative dedicate ai ragazzi. L’anno scorso erano state stanziate risorse per 10 milioni di euro. Quest’anno i fondi ammontano complessivamente a 12 milioni”. Così il consigliere regionale leghista Francesca Ceruti, vicepresidente della Commissione Garante per l’Infanzia e l’adolescenza di Palazzo Pirelli, commenta il bando di Regione Lombardia.

“Le finalità di questo bando”, spiega Ceruti, “sono numerose, a partire dell’inclusione. Difatti assicura l’accessibilità e l’accoglienza dei ragazzi con disabilità e fragilità, un tema questo sul quale la Giunta a guida Fontana si è spesa molto in questi anni. Grazie alla sinergia tra Regione, Comuni e associazioni del territorio, anche la Lombardia dei giovani riparte: è difatti indispensabile garantire ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze un ritorno alla normalità, il prima possibile, dopo i due anni di isolamento legati alla diffusione della pandemia da covid-19. Sappiamo che quest’ultima ha segnato fortemente i nostri giovani e dunque servono strumenti e misure per agevolarli al reinserimento, alla socialità, al contatto che tanto sono mancati durante il lockdown”.

“La misura prevede che ci sia una partecipazione minima di quattro enti, di cui uno pubblico; è rivolta a tutti i minorenni, sino ai 17 anni, e tra le numerose attività finanziate vi sono interventi di promozione del benessere dei minori. Le domande potranno essere presentate, dal sito di Regione Lombardia (www- bandi.regione.lombardia.it) dal 29 giugno al 5 luglio. Il contributo forfettario di Regione Lombardia coprirà l’80% del progetto, che potrà essere realizzato dal 01.07.22 al 31.03.2023”, precisa il consigliere regionale leghista.

“Sono molto soddisfatta per questo ennesimo gesto di grande attenzione da parte di Palazzo Lombardia e dell’Assessore Alessandra Locatelli, che ringrazio per il grande impegno e per la concretezza con cui mette in campo misure efficaci che rispondono ai reali bisogni delle persone”, conclude Ceruti; “questo bando era molto atteso sia dai Comuni che dalle associazioni e consentirà loro di attuare progetti importanti dedicati ai nostri giovani. Come sempre Regione Lombardia risponde prontamente alle esigenze dei lombardi e con questa misura accontenta famiglie e ragazzi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.