Quantcast

Massardi (Lega): “Caro bollette, Governo e Ue intervengano subito”

(red.) “L’incremento incontrollato dei costi energetici rischia di spingere l’economia italiana e lombarda verso una crisi senza precedenti, una situazione paradossale con gli ordinativi alle aziende ai massimi degli ultimi anni in scia alla ripartenza post-Covid”, queste le parole, in merito al caro bollette, del Consigliere regionale e vicecapogruppo della Lega Floriano Massardi che prosegue: “Regione Lombarda è stata la prima a prendere posizione su questo tema, da settimane Matteo Salvini, il Ministro allo sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e l’Assessore regionale allo sviluppo economico Guido Guidesi hanno lanciato l’allarme e stanno lavorando, quotidianamente, per dare voce agli imprenditori e famiglie e cercare di risolvere, con tavoli dedicati in tutte le sedi opportune, questo importante problema”.

“È grave constatare il ritardo e le solite non decisioni da parte dell’Europa di fronte a un fenomeno che sta mettendo in ginocchio l’intero sistema produttivo e sociale – dichiara Massardi. Non c’è più tempo da perdere, l’aumento dei costi dell’energia rischia di portare alla chiusura molte aziende lombarde: serve un intervento deciso e urgente per calmierare le maggiori spese. Regione Lombardia e la Lega sono presenti, da sempre, al fianco delle imprese e famiglie per sostenere produzione e occupazione; ora servono provvedimenti risolutivi da parte di tutte le istituzioni, in primis dall’Europa” conclude Massardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.