Quantcast

Approvata la revisione del Piano Territoriale Regionale

Più informazioni su

(red.) Il Consiglio regionale ha approvato, nella seduta odierna, l’adozione della revisione del Piano Territoriale Regionale (PTR), comprensivo del progetto di valorizzazione del paesaggio.
“Il Piano che si porta oggi in adozione – ha spiegato l’assessore al Territorio e urbanistica, Pietro Foroni – deriva della necessità di una revisione organica dell’attuale Piano vigente, la cui approvazione risale al 2010. Necessaria per rispondere alle nuove esigenze ambientali che chiamano attivamente in causa anche il governo del territorio”.
“Il PTR – ha aggiunto Foroni – è frutto di un articolato e ampio confronto con tutti gli attori istituzionali. Uno strumento urbanistico condiviso anche a livello inter-assessorile che rivendico con grande orgoglio. Uno strumento di pianificazione estremamente importante a supporto dell’attività di governance territoriale della Lombardia”.

 

“Il Piano – ha sottolineato – ha l’obiettivo, non esclusivo, di aiutare gli enti locali nella definizione dei contenuti paesaggistici degli strumenti di pianificazione. Propone per la prima volta il progetto di Rete Verde Regionale, per garantire e rafforzare le condizioni di tutela de paesaggi rurali e naturalistici”.
“Si tratta – ha proseguito Foroni – di offrire uno strumento che abbia una visione a 360 gradi, non più solamente strettamente urbanistica, per disciplinare la Lombardia che verrà. Nell’ottica, auspicata da Regione, di ridurre il consumo di suolo. Circa 450 Comuni hanno già provveduto a ridurre gli ambiti di trasformazione di suolo libero, per oltre 20 milioni di metri quadri”.
“Rivendico, quindi, con forza questo strumento – ha concluso Foroni – che guarda alla Lombardia del futuro in materia di rigenerazione urbana e lotta al consumo di suolo. Successivamente alla sua adozione, il Piano sarà messo a disposizione per la consultazione ed eventuali osservazioni. Con l’auspicio che possa concludere il suo percorso di approvazione nel corso del prossimo anno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.