Quantcast

Alessandro Mattinzoli: “Riforma Aler regionale insieme all’opposizione”

(red.) “Le esigenze, i numeri, le criticità delle case popolari di Milano portano a problemi completamente diversi da quelli di altre province lombarde. Come può la Regione rispondere in modo adeguato se le Aler sono impostate allo stesso modo da ormai 40 anni? Serve una riforma, anche in termini numerici”. L’assessore alla Casa della Regione Lombardia Alessandro Mattinzoli, interpellato dalla ‘Dire’, si esprime nuovamente sulla necessità di trovare una nuova intesa sul funzionamento delle Aler, le ‘Aziende Lombarde di Edilizia Residenziale’.

Per ottenere il cambiamento necessario, spiega Mattinzoli, non mancano tempo ed opportunità: “Fino ad ora abbiamo agito in emergenza- dichiara l’assessore- ma c’è ancora un anno e mezzo per lavorarci e trovare un’intesa con tutte le parti politiche”.
Sul tema dell’assegnazione degli alloggi popolari esistono chiaramente dei punti di divergenza, come il punteggio bonus legato ai 10 anni di residenza nel territorio regionale che il forzista Mattinzoli difende come criterio legittimo ed esponenti dell’opposizione, in primis il consigliere pentastellato Nicola di Marco, disapprovano. Tuttavia resta chiaro l’appello dell’assessore: mettere da parte le divergenze ideologiche elavorare insieme su una riforma delle Aler, ritenuta trasversalmente necessaria.
Tiepida, al momento, la risposta del Movimento 5 Stelle, affidata al consigliere regionale Nicola Di Marco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.