Quantcast

Diritto al cibo, bando regionale da 400mila euro

Le risorse destinate a università, enti pubblici, del terzo settore, fondazioni, associazioni, liberi professionisti o imprese della filiera agroalimentare.

Più informazioni su

(red.) Un bando regionale da 400 mila euro (200 mila per il 2021 e altrettanti per il 2022) riguardante progetti sulla tutela e la promozione del diritto al cibo. 

“Possono accedere al bando”, ha spiegato il vicecapogruppo della Lega al Pirellone, Floriano Massardi, “università, enti pubblici, enti del terzo settore, fondazioni, associazioni, liberi professionisti o imprese che si occupano della filiera agroalimentare”.

“Per ogni domanda la spesa minima ammissibile a contributo è di 20mila euro, mentre la spesa massima ammissibile è pari 60mila euro. Il contributo regionale potrà essere concesso fino al 100% della spesa”.

“Molte le finalità dei progetti previste dal bando, dall’agricoltura sostenibile alla limitazione degli sprechi nel confezionamento; dall’informazione al consumatore alla riduzione dell’impatto ambientale oltre che all’impiego delle eccedenze alimentari”.

“La domanda”, ha chiosato Massardi, “dovrà essere presentata sul portale dei bandi regionali da lunedì 9 agosto e fino a venerdì 27 agosto”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.